Libri
  • Cerca in

Autore: Avicenna
A cura di: Andrea Borruso

L’opera vastissima del filosofo e medico Avicenna (980-1037) ha lasciato un’orma profonda nella cultura arabo-islamica del Medioevo e dall’Oriente ha ben presto raggiunto l’Occidente, dove il suo Canone della medicina, tradotto in latino, rimase fino al XVI secolo un fondamentale testo di studio nelle Facoltà e Scuole di medicina.

Autore: Mauro Zonta

Tra i più importanti testimoni del ruolo avuto dalla filosofia di Galeno in età medievale si annovera un filosofo vissuto in Spagna nel XIII secolo, Shem Tob ibn Falaquera, le cui opere, redatte in ebraico, contengono un grande numero di riferimenti, passati finora inosservati, al pensiero e agli scritti di Galeno.

Autore: Konstantin Tsereteli

La lingua aramaica appartiene al gruppo delle lingue semitiche e con l’amorreo, l’ugaritico, la lingua di Ebla e le cosiddette lingue cananee (ebraico, fenicio, moabita) ne costituisce il ramo nord-occidentale. Tra le lingue semitiche è forse quella di maggiore continuità nel tempo

Autore: Giuliana Tedeschi

La memoria di Giuliana Tedeschi, allora giovane italiana deportata in quanto ebrea nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau, dell'esperienza delle donne e dei bambini che condivisero la sua prigionia, in gran parte perdendo la vita per le malattie, i maltrattamenti, le uccisioni e la sistematica eliminazione nelle camere a gas.

Autore: Fabio Levi
Autore: Simone Pugno
Autore: Rocco Rolli

Libro interamente illustrato con disegni in nero e in rilievo per i ciechi. Corredato di cassetta audio, che accompagna l'esplorazione tattile fornendo ulteriori informazioni.

Autore: Fabio Levi
Autore: Pasquale Morroi
Autore: Rocco Rolli
Autore: Stefano Trincanato

Libro interamente illustrato con disegni in nero e in rilievo per i ciechi. Corredato di cassetta audio, che accompagna l'esplorazione tattile fornendo ulteriori informazioni.

Autore: Fabio Levi
Autore: Rocco Rolli

Questo manuale si rivolge ai vedenti che producono immagini per i ciechi. Chi disegna per le mani dei ciechi deve saper produrre disegni adatti alle esigenze specifiche dei suoi lettori. Il libro descrive i caratteri generali del disegno in rilievo e indica come sia concretamente possibile fare di tale forma di rappresentazione uno strumento per la conoscenza della realtà circostante. Con ampi riassunti in francese e in inglese.

A cura di: Sandra Debenedetti Stow

La Chiarificazione in volgare è un testo inedito di Jehudàh Romano nella prima metà del XIV secolo, per spiegare i termini difficili di una delle opere giuridico-normative più diffuse tra gli ebrei, il Mišnèh Toràh di Maimonide (XIII sec.). La lunga lista di parole composta da Jehudàh Romano riproduce fedelmente uno strato del parlare quotidiano dei romani del XIV secolo.

Autore: Fabrizio Pennacchietti

Nell’immaginario collettivo dei cristiani d’Oriente il guardiano che i defunti incontrano sulla porta del paradiso non è San Pietro, bensì il buon ladrone crocifisso accanto a Gesù. Secondo un’antica tradizione, a lui furono rimesse le chiavi dell’Eden dopo un drammatico scontro che lo vide impegnato con il cherubino che da millenni respingeva i figli di Adamo brandendo una spada di fuoco.