Vita di Jehudà. Autobiografia di Leon Modena, rabbino veneziano del XVII

Anno di pubblicazione: 2000

ISBN: 9788871580807

Prezzo: 15 Euro

Vita di Jehudà. Autobiografia di Leon Modena, rabbino veneziano del XVII

Autore: Leon Modena
Traduttore
: Emanuele Menachem Artom

Predicatore acclamato nelle sinagoghe e additato come esempio dai sacerdoti nelle chiese, maestro illustre di Torà, autorità spesso consultata da comunità italiane e straniere per questioni attinenti alla normativa ebraica, intellettuale aperto alle proposte della cultura contemporanea, il rabbino veneziano Leon Modena (1571-1648) può essere considerato l’anello di congiunzione tra lo spazio chiuso della tradizione rabbinica e la dimensione fluida e mutevole della società secentesca. Nell’autobiografia egli non esita a svelare il profondo contrasto di tutta la sua esistenza: il dissidio di un uomo timorato di Dio ma tormentato dai sensi di colpa di chi non ha la costanza di aderire pienamente al sistema di vita nel quale crede fermamente e che la Legge, tante volte commentata e spiegata al pubblico, gli impone.

148 pp., illustrazioni

_______________________

Leon Modena - Yehudah Aryeh mi-Modena (1571-1648), visse a Venezia, dove fu rabbino, gran parte della sua vita. È una delle personalità più importanti dell'ebraismo italiano. Maestro e predicatore, si occupò principalmente di teologia, ma suoi interessi andarono dalla musica al teatro, dall'alchimia alla poesia.