Un interprete ebreo della filosofia di Galeno

Anno di pubblicazione: 1995

ISBN: 9789788871580425

Prezzo: 20 Euro

Un interprete ebreo della filosofia di Galeno

Autore: Mauro Zonta

Tra i più importanti testimoni del ruolo avuto dalla filosofia di Galeno in età medievale si annovera un filosofo vissuto in Spagna nel XIII secolo, Shem Tob ibn Falaquera, le cui opere, redatte in ebraico, contengono un grande numero di riferimenti, passati finora inosservati, al pensiero e agli scritti di Galeno. Due sono gli intenti di questo libro: il primo, di carattere storico-filosofico, consiste nel sottolineare l’importanza dei legami tra la filosofia ebraica medievale e il pensiero antico. Il secondo è di carattere storico-filologico: si tratta di enucleare i “frammenti” dell’opera di Galeno negli scritti del filosofo ebreo, confrontandoli con le altre testimonianze superstiti, e presentare agli studiosi della filosofia antica materiali nuovi per lo studio e la ricostruzione delle opere dell’autore greco.
Nel volume, oltre a un'ampia introduzione di Mauro Zonta sulle opere di Galeno nella tradizione semitica medievale e in quella araba in particolare per quelle filosofiche, si trovano i testi in traduzione ebraica del “De moribus”, del “Protrettico”, oltre a passi del “De sententiis” e di altri scritti filosofici presenti in opere ebraiche, in particolare nelle interpretazioni di Shem Tob ibn Falaquera.

176 pp. 

_______________________

Mauro Zonta è professore associato di Filosofia medievale all’Università di Roma “La Sapienza”.