Un confine difficile. Controversie tra la repubblica di Genova e il regno di Sardegna nel Settecento

Anno di pubblicazione: 2010

ISBN: 9788871581811

Prezzo: 25 Euro

Un confine difficile. Controversie tra la repubblica di Genova e il regno di Sardegna nel Settecento

Autore: Paolo Palumbo

Il volume racconta le controversie di confine tra la Repubblica di Genova e lo Stato sabaudo nel corso del XVIII secolo. L'aggressiva politica estera intrapresa da Vittorio Amedeo II e proseguita dai suoi successori impresse un senso nuovo a dispute che spesso avevano già secoli di storia alle spalle. I sempre più frequenti incidenti alla frontiera liguro-piemontese furono affrontati così più come affari di Stato che come questione di carattere puramente locale. Il governo di Torino fu abile ad utilizzarli per cercare di aprirsi quella via al mare che avrebbe dato nuovo impulso militare ed economico al Paese. Da parte sua, il governo di Genova fece tutto quanto in suo potere per evitare un nuovo sbocco sabaudo sul Mediterraneo che sarebbe stata una vera e propria tragedia per la Repubblica. Si trattava, comunque, di una politica puramente difensiva, come avrebbe mostrato la sconfitta sul tema dei feudi imperiali degli Appennini, rivendicati ed infine ottenuti da Carlo Emanuele III. La storia è ricostruita attraverso un'attenta lettura dei fitti carteggi degli inviati genovesi e sabaudi con i rispettivi governi.

213 pp.

_______________________

Paolo Palumbo si è laureato presso l’Università di Genova con una tesi di storia militare successivamente pubblicata con il titolo Al fianco della Francia. I battaglioni di fanteria ligure dal 1797 al 1805. Ha conseguito il titolo di dottore in ricerca presso l’Università di Torino sviluppando un tematica legata alle questioni frontaliere tra la Repubblica di Genova e il Regno di Sardegna nel Settecento. Lavora in qualità di redattore presso il Consorzio di Valorizzazione Culturale “La Venarla Reale”.