La salute psicomotoria. L’osservazione dello sviluppo dei bambini inizia già all’asilo nido. I risultati ottenuti da uno studio pilota

Anno di pubblicazione: 2017

ISBN: 9788871582245

Prezzo: 5 Euro

La salute psicomotoria. L’osservazione dello sviluppo dei bambini inizia già all’asilo nido. I risultati ottenuti da uno studio pilota

A cura di: Dino Bondavalli, Enzo Grossi, Odelia Liberanome, Giorgio Mortara

Utilizzare il contesto di gioco come ambiente privilegiato per osservare l'andamento dello sviluppo psicomotorio dei bambini; introdurre nelle scuole italiane un modello oggettivo di valutazione che consenta di individuare fin dai primi mesi di vita eventuali ritardi nelle competenze che possono rappresentare campanelli di allarme per l'autismo e altre patologie neuropsichiatriche. Sono questi gli obiettivi del progetto di prevenzione primaria "La salute psicomotoria", realizzato da Villa Santa Maria, Centro di eccellenza a livello internazionale (Tavernerio, Como) specializzato nella cura e riabilitazione di bambini e ragazzi affetti da autismo e patologie neuropsichiatriche, in collaborazione con AME e Sochnut Italia - Agenzia Ebraica per Israele. L'iniziativa, realizzata negli istituti delle Comunità Ebraiche di Firenze, Torino, Trieste e Roma, ha consentito di individuare non solo bambini con problemi in una o più aree dello sviluppo, ma anche piccoli con capacità particolarmente avanzate. I sorprendenti risultati di questo studio pilota riportati nel volume sono stati illustrati nel convegno che si è svolto il 7 febbraio 2017 a Palazzo Pirelli a Milano. Maurizio Bonati “Disturbi del neurosviluppo nella popolazione infantile: il quadro epidemiologico a livello internazionale”; Marina Norsi “L’importanza di una diagnosi precoce dei disturbi del neurosviluppo con riferimento anche a esperienze internazionali”; Eleonora Castagna “Progetto La Salute Psicomotoria: metodologia applicata e risultati ottenuti”; Odelia Liberanome “Progetto La Salute Psicomotoria: integrazione delle esigenze scientifiche con gli aspetti formativi nelle singole realtà scolastiche”; Gloriana Candusso “Progetto La Salute Psicomotoria: osservazioni e valutazioni delle scuole”; Enzo Grossi “Progetto La Salute Psicomotoria: conclusioni e prospettive”

39 pp.

_______________________