Arte

Lucia Frattarelli Fischer collabora con il Dipartimento di Storia dell’Università di Pisa anche come membro del Centro Interdipartimentale di Studi Ebraici (CISE). Si è occupata dell’insediamento di minoranze non cattoliche (Armeni, Greci, Ebrei) nel porto franco di Livorno e in Toscana. Ha pubblicato studi di storia urbana e sociale in «Quaderni Storici», «Storia Urbana», «Società e Storia», in Atti di Convegni nazionali e internazionali. Socia della Società Storica Pisana, della Società per lo studio della storia moderna (SISEM), della Società di Demografia Storica (SIDeS), della Associazione Italiana per lo studio del giudaismo (AISG), della Associazione Livornese di Storia Lettere e Arti, è nel Comitato scientifico e nel Comitato redazionale di «Nuovi Studi Livornesi».

    Vivere fuori dal ghetto

    Autore: Lucia Frattrelli Fisher

    Questo testo ripercorre la storia dell’insediamento ebraico nelle città del litorale toscano nei secoli della prima età moderna. Per sfuggire alle Inquisizioni di Spagna e Portogallo, infatti numerosi conversos (gli ebrei costretti a diventare cristiani dalla persecuzione spagnola nel XV-XVI secolo) avevano accettato l’invito dei granduchi di Toscana a insediarsi nel paese.