Arte

Giorgio Fabre ha pubblicato studi sull’apparato repressivo fascista e sugli intellettuali negli anni Trenta e i volumi D’Annunzio esteta per l’informazione (1880-1900) (Napoli, 1981);, Roma a Mosca. Lo spionaggio fascista in Urss e il caso Guarnaschelli (Bari, 1993); Il contratto. Mussolini editore di Hitler (Bari, 2004); Mussolini razzista. Dal socialismo al fascismo: la formazione di un antisemita (Milano, 2005).

    L’elenco. Censura fascista, editoria e autori ebrei

    Autore: Giorgio Fabre

    «Per eliminare dalla circolazione gli scrittori ebrei, ebraizzanti, o comunque di tendenze decadenti, occorre impartire ai direttori di giornali e riviste, e agli editori un ordine perentorio e preciso, compilando una lista di autori da evitare».