Arte

Rosa Canosa, dottore di ricerca in studi storici, fa parte del Centro di Ricerca sulle Istituzioni e le Società Medievali. Attualmente partecipa al progetto di ricerca su “Mobilità e radicamenti di nobili, mercanti e intellettuali fra Mediterraneo ed Europa centrale” presso il Dipartimento di Storia dell’Università di Torino.

    Etnogenesi normanne e identità variabili. Il retroterra culturale dei Normanni d’Italia fra Scandinavia e Normandia

    Autore: Rosa Canosa

    L’intento del libro è di stabilire quale idea di sé e quali memorie del passato – se ve n’erano –i Normanni portassero con sé, nella seconda metà dell’XI secolo, al momento del loro stanziamento in Italia meridionale. L’autrice utilizza per questo fonti letterarie, storiche e cronachistiche. Vengono a tal fine utilizzati gli strumenti approntati nell’affrontare lo studio delle popolazioni altomedievali dalla cosiddetta “scuola di Vienna”, che da una ventina d’anni ha criticato decisamente l’idea che «nell’incontro con il mondo romano fossero riconoscibili popoli con identità nette», come nel caso di Germani o Slavi.