Arte

Emanuela Braida, laureata in Lingua e letteratura araba presso l’Università di Torino con una tesi sulle versioni cristiane arabe e siriache della Leggenda del Teschio Redivivo. Ha proseguito lo studio della lingua araba presso l’Istituto Bourghiba dell’Università di Tunisi. Si occupa di testi manoscritti in lingua neo-aramaica. Nel 2008 ha conseguito il dottorato di ricerca in Semitistica-Arabistica presso l’Università di Pisa con una tesi su Le annotazioni garšuni nei manoscritti siriaci.

    Storia di Rawh al-Qurasi. Un discendente di Maometto che scelse di divenire cristiano

    A cura di: Emanuela Braida, Chiara Pelissetti, 

    Questo volume offre la prima edizione italiana della passione di S. Antonio Neomartire assieme a un’accurata ricostruzione della vicenda sotto il profilo storico, geografico e culturale e con una analisi critica dei rapporti che intercorrono tra questo testo e altri racconti agiografici del cristianesimo orientale.